Tipologie di veicoli elettrici: guida completa

Keba wallbox

Sul mercato sono disponibili vari modelli e tipologie di auto elettriche


Con veicoli elettrici si identifica tutta una gamma di diverse tipologie di veicoli, prodotti da molte case automobilistiche, ognuna con differenti modelli, con motori elettrici di diversa potenza, talvolta abbinati anche a motori a combustione. I modelli elettrici a basse o zero emissioni presenti oggi sul mercato hanno diverse caratteristiche e diverso impatto ambientale.

Nell’ampia categoria di veicoli elettrici rientrano anche mezzi alternativi di mobilità urbana come monopattini e bici elettriche.

I veicoli elettrici sono il futuro non solo perché sono oggetto di agevolazioni (come parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu o entrare nelle ZTL) ma anche perché sono un alternativa ecologica alle tradizionali auto a benzina o diesel. Noi di e-zoomed non ci stancheremo mai di ripetere che si tratta di una scelta responsabile nei confronti del pianeta e dei nostri figli.

I veicoli elettrici (o Electric Vehicles, o “EVs”) a quattro ruote si possono suddividere nei seguenti macro-gruppi:

  • BEV o Battery Electric Vehicles (veicoli elettrici a batteria, dotati esclusivamente di motore elettrico)
  • PHEV o Plug-in Hybrid Electric Vehicles (veicoli elettrici ibridi plug-in, dotati di motore elettrico, abbinato a motore a benzina o diesel)
  • MHEV o Mild Hybrid Electric Vehicles (veicoli elettrici ibridi “leggeri”, con motore elettrico abbinato a motore a benzina o diesel)
  • E-REV o Extended Range Electric Vehicles (veicoli elettrici range extended, con motore elettrico abbinato a motore a benzina o diesel)
  • FCEV o Fuel Cell Electric Vehicle (veicoli elettrici a celle combustibili, dotati di motore elettrico, abbinato a motore a idrogeno)

Per saperne di più sulla guida elettrica a zero emissioni, vi consigliamo di leggere i seguenti articoli:


Veicoli elettrici “puri” (BEV – Battery Electric Vehicle)


I BEV sono dei veicoli dotati solo di motore elettrico. Non hanno in abbinamento motori a combustione, per cui niente serbatoio o tubo di scappamento. Tra i modelli più noti ci sono la Tesla Model 3 e la Nissan LEAF, ma l’offerta elettrica delle case automobilistiche cresce di giorno in giorno. Nelle nostre strade non è inusuale scorgere anche autobus, moto e scooter, segno che l’interesse per una mobilità elettrica sostenibile ci interessa sempre si più.

Nei veicoli elettrici puri (BEV), l’energia elettrica è immagazzinata in un pacco batterie ad alta capacità, progettate e realizzate in maniera specifica per i veicoli elettrici. Non generano alcuna emissione di CO2 o altri elementi inquinanti, come accade invece per gli equivalenti a benzina o diesel.

Le auto pure elettriche hanno bisogno di essere collegate a stazioni di ricarica per alimentare la batteria e garantire autonomia per percorrere la distanza necessaria ai propri spostamenti quotidiani o per viaggi più lunghi. La rete di infrastrutture di ricarica pubblica in Italia è in continua espansione.


punti ricarica pubblica auto elettriche
Infrastruttura pubblica per la ricarica di veicoli elettrici [Motus-E]

I veicoli puri elettrici (BEVs) sono l’ideale per chi percorre distanze brevi e medie, per accompagnare i figli a scuola, per andare al lavoro o fare gite fuori porta nei weekend. Nel caso di lunghi viaggi è necessario assicurarsi di verificare che il percorso sia coperto da punti di ricarica pubblica dove sostare e ricaricare la propria auto elettrica.

Vi consigliamo di installare una colonnina di ricarica anche a casa, in modo da garantire ricariche in sicurezza e più efficienti. È sconsigliato collegare l’auto ad una tradizionale presa domestica per motivi di velocità e affidabilità della ricarica domestica. Nel nostro e-shop trovate un’ampia proposta di wall box per la ricarica domestica.


auto elettrica Tesla Model Y
SUV elettrico Tesla Model Y [Fonte: Tesla]

Tra le auto elettriche più diffuse troviamo:


Veicoli elettrici plug-in (PHEV – Plug-In Hybrid Electric Vehicle)


La batteria dei veicoli ibridi plug-in (PHEV) viene ricaricata tramite una colonnina esterna e quindi si possono definire a emissioni zero (intendendo come tale un veicolo che emette meno di 75 g/km di CO2). Come nei veicoli ibridi puri è presente un secondo motore convenzionale (benzina o diesel) ma gli ibridi plug-in permettono un risparmio di oltre il 60% dei costi energetici. 

I veicoli elettrici ibridi plug-in permettono di percorrere decine di chilometri senza necessità di intervento del motore a benzina o ibrido, permettendoci di affrontare senza problemi viaggi di media durata. Le batterie delle auto ibride plug-in (PHEV) hanno una dimensione ridotta rispetto a quelle dei veicoli elettrici puri (BEV) e per questo dipendono sempre dai motori a combustione per i viaggi più lunghi.


mini countryman ibrida
Auto elettrica Mini Countryman [Fonte: Mini]

Di questa categoria di veicoli (ibridi elettrici plug-in – PHEV) fanno parte:

  • Hyundai Ioniq 1.6 DCT Classic
  • Kia Niro 1.6 GDi DCT PHEV
  • BMW 225xe Active Tourer
  • Mini Cooper Countryman S E
  • Audi A3 SPB TFSI e-tron
  • Toyota Prius Plug-In
  • Kia Optima PHEV
  • Mitshubishi Outlander PHEV
  • Audi Q5 Plug-in
  • BMW Serie 5 – 530e
  • Volvo S60 T8 Twin Engine
  • Mercedes Classe E 300
  • Volvo XC60 T8 Twin Engine
  • Range Rover Sport PHEV
  • Range Rover PHEV

Veicoli ibridi “leggeri” (MHEV – Mild Hybrid Electric Vehicle)


Nei veicoli elettrici ibridi mild coesistono un motore convenzionale (benzina o diesel) e uno elettrico. Nelle auto ibride l’input di partenza è sempre dato dal motore elettrico, fonte principale di alimentazione in caso di bassi regimi del motore. Se è necessaria una potenza maggiore, come nel caso di velocità elevate, salite o rapide accelerazioni, entra in gioco il motore a benzina o diesel. Un sistema computerizzato di bordo decide quando attivare l’uno o l’altro in base alle esigenze e alla convenienza, tenendo conto della velocità e delle condizioni di guida, in modo da garantire in qualunque momento al guidatore l’energia che gli serve.


fiat panda ibrida
Auto elettrica Fiat Panda [Fonte: Fiat]

Si tratta di veicoli dotati di meccanismo di recupero dell’energia in frenata, che viene convertita in energia elettrica ed immagazzinata nella batteria. In questo caso è il motore stesso che inverte il suo funzionamento e, invece di cedere energia alle ruote, si trasforma in alternatore e  recupera l’energia cinetica ricevuta dalle ruote per generare energia elettrica che viene immessa nella batteria.

Anche le auto elettriche ibride danno il meglio su distanze medio-brevi con il motore elettrico. È possibile percorrere anche distanze maggiori grazie all’intervento del motore convenzionale.

Tra le auto mild hybrid più note troviamo:

  • Fiat Panda
  • Toyota Prius
  • Toyota Yaris
  • Toyota C-HR
  • Lancia Ypsilon
  • Suzuki Swift
  • Honda Civic

Veicoli elettrici extended range (E-REV – Extended Range Electric Vehicle)


Auto elettrica BMW i8
Auto elettrica BMW i8 [Fonte: BMW]

I veicoli elettrici Extended Range (E-REVs) sono alimentati sia da motori a combustibile che da un motore elettrico e sono dotati di un pacco batteria plug-in, per garantire l’utilizzo della propulsione elettrica nella maggior parte dei casi ma tenendo il motore a combustione come riserva. L’autonomia varia da modello a modello, con i migliori che arrivano ormai a 200 km.

L’auto è sempre spinta dal motore elettrico, la cui batteria verrà eventualmente ricaricata da un motore a combustione di piccola taglia. Questi veicoli hanno una produzione di emissioni inquinanti inferiori ai 20 g/km.

I modelli più conosciuti in questa categoria sono i seguenti:

  • BMW i3
  • BMW i8
  • Chevrolet Volt (ora fuori produzione)
  • Vauxhall Ampera (ora fuori produzione)

Veicoli elettrici a celle di combustibile (FCEV – Fuel Cell Electric Vehicle)


I veicoli basati su tecnologia a celle a combustibile (FCEV) sono dotati di celle a idrogeno che creano l’elettricità necessaria alla propulsione dei veicoli. Sono anche note come auto a idrogeno. Hanno un’autonomia impressionante, fino a 500 km.

Il loro funzionamento non si basa sulla presenza di un motore a combustione, ma dalla combinazione di una batteria e di una cella a combustibile. La cella a combustibile è un elemento elettrochimico che non necessita di ricarica, ma produce elettricità dalla reazione dell’idrogeno con l’ossigeno presente nell’aria.

È necessario fare rifornimento di idrogeno presso le stazione di servizio, la cui disponibilità è in forte crescita. Rispetto ai veicoli elettrici, la ricarica è velocissima, tra i 3 e i 5 minuti.


Auto elettrica Mercedes Benz
Auto elettrica Mercedes Benz [Fonte: Mercedes]

In questa categoria di veicoli troviamo i seguenti modelli:

  • Honda FCX Clarity
  • Hyundai Nexo
  • Mercedes-Benz F-Cell
  • Riversimple Rasa
  • Toyota Mirai

Vai sulla nostra home page ed iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultima novità. E seguici anche su Facebook, LinkedIn e Twitter o visita il nostro shop online per accedere ai migliori prodotti da noi selezionati nel mercato della mobilità elettrica.


Cavo di ricarica auto elettriche trifase

Nel nostro shop, troverete una selezione di cavi di alta qualità sia di Tipo 1 che di Tipo 2, disponibili da 2 a 25 metri, tra cui una serie di cavi progettati appositamente per la ricarica di veicoli Tesla.


Noi di e-zoomed siamo felici di offrirvi prodotti e informazioni legati alla mobilità elettrica:



Autore

Martina Giobbio

“Come molti della sua generazione, Martina è attenta alla questione ambientale e alla creazione di un futuro sostenibile. Crede fermamente che la smart mobility sia la scelta migliore per proteggere il pianeta, contribuire a migliorare la qualità dell’aria e abbracciare la tecnologia del futuro con le sue molteplici possibilità. Martina si è laureata in Lettere Moderne e ha una Laurea Magistrale in Editoria, conseguite presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di SEO, digital marketing e social media, dopo aver lavorato in case editrici e uffici stampa.”

Acquista sistemi di ricarica

Iscriviti alla nostra newsletter

In questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari per migliorare la navigazione e cookies di analisi per elaborare statistiche.

Puoi avere maggiori dettagli visitando la Cookie Policy e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, selezionando Impostazioni Cookies.
Selezionando Accetto esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies.

Privacy Settings saved!
Privacy Settings

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
0