Cosa si intende con stazione di ricarica smart?

colonnina di ricarica

Cos’è la FAQ Series di e-zoomed? Brevi risposte a domande relative alla guida di un’auto elettrica! Se avete domande, scriveteci a shop-it@ezoomed.com!



Ricaricare un veicolo elettrico: le basi


Per saperne di più sulla ricarica di veicoli elettrici a zero emissioni, vi consigliamo di leggere i seguenti articoli:


Iscriviti alla nostra newsletter

Parallelamente al rapido sviluppo dei veicoli elettrici (EV) abbiamo assistito a progressi significativi anche nello sviluppo delle colonnine di ricarica. Le stazioni di ricarica, sia residenziali che pubbliche, hanno fatto molta strada dall’introduzione delle auto elettriche moderne di prima generazione, come la Nissan Leaf elettrica nel 2010.

Con i primi modelli elettrici, la norma era ricaricare un’auto elettrica con un caricatore portatile non “smart” che non incorporavano la capacità di “comunicare” o condividere i dati, limitandone significativamente la funzionalità e l’uso. Dopo un decennio, le stazioni di ricarica residenziali e pubbliche non potrebbero essere più diverse!

L’ultima generazione di wallbox residenziali consente la ricarica “bidirezionale”, nota come ricarica V2G (Vehicle-to-Grid). Wallbox, il produttore di stazioni di ricarica con sede in Spagna, ha lanciato Wallbox Quasar, la prima stazione di ricarica bidirezionale per il mercato residenziale: comunica con la rete elettrica nazionale, in modo tale che la batteria del veicolo possa essere utilizzata come unità di accumulo residenziale, non solo per alimentare l’abitazione, ma anche per esportare alla rete nei momenti di maggiore richiesta.

Esistono diversi tipi di wallbox smart o di ricarica intelligente. Per spiegarlo semplicemente, un punto di ricarica intelligente offre all’utente un certo livello di controllo e funzionalità, tramite un’applicazione mobile o tramite l’auto elettrica: è in grado di “ricaricare in modo intelligente”, ossia di “comunicare” tramite WiFi (internet), bluetooth o una scheda SIM. La stazione di ricarica smart può inviare e ricevere dati con l’auto elettrica.

Una wallbox smart consente inoltre di condividere i dati vitali durante la sessione di ricarica con una serie di soggetti interessati, tra cui l’utente, l’operatore di ricarica, la rete elettrica nazionale e il fornitore di energia. Per le parti interessate, come la Rete Nazionale, le informazioni ottenute dalle sessioni di ricarica dei veicoli elettrici sono fondamentali per le prestazioni e la stabilità a lungo termine dell’infrastruttura di rete.

Il passaggio alla guida elettrica avrà un impatto significativo sulla rete nazionale, compresa la stabilità della rete durante i picchi di domanda. Anche se le auto elettriche possono essere caricate in qualsiasi momento, è più comune che vengano caricate durante la notte, quando i prezzi dell’elettricità sono più bassi. Dato che l’attuale quota di mercato delle auto elettriche è ancora inferiore al 10% in Italia, il problema è meno critico rispetto a quando i veicoli elettrici a batteria (BEV) rappresenteranno la maggioranza delle auto in circolazione.

La rete nazionale deve gestire attentamente la domanda e l’offerta, in modo da garantire un’alimentazione continua e stabile. La gestione dell’offerta di energia elettrica è già un compito complesso per la rete, dato il mix energetico dell’Italia e la variabilità del profilo di produzione di energia.

Ad esempio, le energie rinnovabili, come l’energia eolica, pur essendo molto vantaggiose, non forniscono un profilo di generazione stabile. L’effettiva generazione di energia eolica dipende dalle condizioni reali del vento in un determinato giorno, anche se è possibile prevederne l’intensità. La generazione di energia eolica non cambia solo su base giornaliera, ma anche su base oraria. L’energia solare, pur essendo più stabile, è comunque variabile. In definitiva, la gestione dell’offerta è fondamentale per la stabilità della rete e la ricarica intelligente è fondamentale per raggiungere questo obiettivo.

Una colonnina di ricarica intelligente consente agli utenti di monitorare, gestire e controllare a distanza la sessione di ricarica. Sebbene la ricarica intelligente offra una serie di vantaggi, i due principali sono l’ottimizzazione dell’uso dell’energia e l’efficienza dei costi.

I punti di ricarica intelligenti ottimizzano la sessione di ricarica e gestiscono il carico in modo sicuro. Una stazione di ricarica intelligente monitora il consumo elettrico e regola la sessione di ricarica in base all’energia disponibile (bilanciamento dinamico del carico). La ricarica intelligente consente anche di bilanciare il carico per le località con più stazioni di ricarica, per cui l’operatore può scegliere il modo migliore per distribuire la capacità energetica disponibile tra tutti i punti attivi. Per la maggior parte delle stazioni pubbliche, il bilanciamento del carico è fondamentale per un funzionamento stabile, ma anche per la ricarica semi-pubblica, come i condomini che condividono l’infrastruttura di ricarica.


myenergi zappi sistemi di ricarica
myenergi zappi sistemi di ricarica [Fonte: myenergi]

Altri vantaggi dei punti di ricarica intelligenti sono: l’aggiornamento del firmware in remoto via Internet, una maggiore sicurezza e l’integrazione con le energie rinnovabili e le batterie di accumulo. Vale la pena notare che non tutte le stazioni di ricarica intelligenti offrono la compatibilità con l’energia rinnovabile (solare o eolica), ma possiamo aspettarci che questo diventi più ampiamente frequente nel prossimo futuro.

Una wallbox smart consente all’utente di decidere l’ora e la durata di una specifica sessione di ricarica, ad esempio quando le tariffe dell’elettricità sono più basse. In definitiva, una stazione di ricarica intelligente consente una gestione intelligente dell’energia.


Protocollo di ricarica dell’Open Charge Alliance (OCA)


Se siete interessati a nuove tecnologie potreste essersi imbattuti nell’Open Charge Point Protocol (OCPP). Di solito viene menzionato nella scheda tecnica fornita dal produttore della stazione di ricarica. Ma cos’è l’OCPP? E perché è importante? Come per tutte le nuove tecnologie, la standardizzazione dei protocolli si evolve con la maturazione della tecnologia o del settore. Il settore della ricarica dei veicoli elettrici non è diverso, in quanto, per il successo dello sviluppo a lungo termine della tecnologia e del mercato, è fondamentale uno standard di protocollo globale.

L’Open Charge Alliance (OCA) è costituita da un gruppo di produttori di hardware, fornitori di software, operatori di reti di ricarica e fornitori di servizi per la ricarica di auto elettriche. La missione dell’OCA è quella di “promuovere lo sviluppo globale, l’adozione e la conformità dei protocolli di comunicazione nell’infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici e dei relativi standard attraverso la collaborazione, la formazione, i test e la certificazione”. Tra gli obiettivi principali dell’OCA vi sono lo sviluppo dell’Open Charge Point Protocol (OCPP) e dell’Open Smart Charging Protocol (OSCP).

Sebbene non sia obbligatorio per gli operatori del settore utilizzare i protocolli OCPP, questi stanno rapidamente diventando il protocollo de-facto. L’alleanza OCA è stata lanciata nel 2009 (OCPP 1.5) e da allora il protocollo si è evoluto. Molti dei punti di ricarica di ultima generazione incorporano il protocollo OCPP 1.6. L’ultima iterazione è il protocollo OCPP 2.01 che include tutto ciò che l’OCPP 1.6 ha da offrire e anche di più, tra cui maggiore sicurezza, nuove funzionalità di ricarica intelligente, migliore gestione delle transazioni, migliore gestione dei dispositivi e altro ancora.


Articoli correlati



Prodotti in evidenza



Autore

Ashvin Suri

Ashvin ha lavorato in ambito energie rinnovabili, efficienza energetica e nel settore delle infrastrutture dal 2006. Si è appassionato per tutto quello che riguarda la transizione ad un’economia basata su basse emissioni di CO2 e mobilità elettrica. Ashvin ha iniziato la sua carriera lavorativa nel 1994 lavorando a New York in banche d’investimenti. Dopo il master presso la London Business School (1996-1998) ha continuato a lavorare nello stesso settore a Londra presso Flemings e, a seguire, JPMorgan. I suoi ruoli hanno sempre avuto parte nella consulenza finanziaria, fusioni e acquisizioni e raccolta di capitali per investimento. Ha lavorato in diversi mercati, tra cui ingegneria, aerospaziale, petrolifero, aereoportuale e automotive sia in Asia che in Europa. Nel 2010 è stato co-fondatore di una piattaforma per lo sviluppo di grossi impianti solari per investimento, sia a terra che a tetto, in UK, Italia, Germania e Francia. Ha fatto anche da consulente in diversi progetti nel campo delle energie rinnovabili (eolici e solari) per investitori istituzionali e produttori di energia indipendenti. È stato anche consulente in mercati internazionali, come l’India, compreso il TVS Group, gruppo Indiano leader nel mercato automotive. Ashvin è stato anche consulente per il gruppo Indian Energy facente parte del fondo Guggenheim (capitale da 165 miliardi di US$). È stato anche consulente per il gruppo AMIH (capitale 2 miliardi di US$, con sede a Singapore). Ashvin ha anche lavorato nel mercato immobiliare e in quello delle infrastrutture, compreso il Matrix Group (capitale 4 miliardi di US$) che ha lanciato il primo fondo istituzionale Indiano nel settore immobiliare, per il quale ha contribuito con un forte supporto istituzionale dai mercati UK e Europeo. È stato anche consulente nel settore delle infrastrutture per l’acqua potabile, incluso un Gruppo Svedese leader nel settore. Fa anche parte del comitato consultivo del Forbury Investment Network e nella startup di diverse società di capitale

Acquista prodotti di mobilità elettrica

Iscriviti alla nostra newsletter

In questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari per migliorare la navigazione e cookies di analisi per elaborare statistiche.

Puoi avere maggiori dettagli visitando la Cookie Policy e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, selezionando Impostazioni Cookies.
Selezionando Accetto esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies.

Privacy Settings saved!
Privacy Settings

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
0