Auto ibride plug-in con maggiore autonomia 2023: guida completa per l’Italia

range rover ibrido plug-in


Veicoli elettrici: tutto quello che c’è da sapere


Per saperne di più sulla guida elettrica a zero emissioni, vi consigliamo di leggere i seguenti articoli:


Iscriviti alla nostra newsletter

Panoramica


È vero che i veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) hanno un’autonomia elettrica molto inferiore rispetto ai veicoli elettrici a batteria (BEV). Il motivo è semplice. Un ibrido plug-in ha una batteria più piccola rispetto ad un’auto elettrica.

In generale, la batteria media di un ibrido plug-in è di 12 kWh, mentre quella di un’auto elettrica è di 60 kWh. Inoltre, l’autonomia elettrica media a zero emissioni per un ibrido plug-in è compresa tra 48 e 64 miglia, mentre per i veicoli elettrici la media è di oltre 320 km.

Per coloro che desiderano sfruttare i vantaggi della guida elettrica, ma non vogliono passare ad un veicolo elettrico a batteria (BEV), un’auto ibrida plug-in è un passo ragionevole verso una guida elettrica a basse emissioni. Sebbene si sia discusso e pubblicato molto sull’autonomia elettrica, vale la pena notare che la maggior parte dei viaggi in auto sono brevi. In Italia, infatti, guidiamo in media per 50 km al giorno.

L’autonomia elettrica media degli ibridi plug-in è compresa tra 50 e 65 km, ma alcuni dei principali produttori automobilistici mondiali offrono un’autonomia dichiarata WLTP superiore. Naturalmente, l’autonomia dichiarata e l’autonomia elettrica reale differiscono: l’autonomia reale è solitamente inferiore ai dati WLTP. Per chi è alle prime armi con la guida elettrica, una serie di fattori influisce negativamente sull’autonomia elettrica, tra cui lo stile di guida, la velocità, il carico utile, le condizioni atmosferiche, la temperatura, il manto stradale, le dimensioni dei pneumatici e altro ancora!

Anche tenendo conto di questi fattori, le auto ibride plug-in offrono un’autonomia sufficiente a ridurre il costo di guida per chilometro e a ridurre l’inquinamento atmosferico locale. Guidare un ibrido plug-in in modalità elettrica sarà sostanzialmente più economico che utilizzare il motore a benzina o diesel. A seconda del luogo di ricarica (pubblica o privata) e del costo della ricarica, il costo medio per chilometro sarà compreso tra 5 e 10 centesimi.

Inoltre, l’inquinamento quando si guida in modalità elettrica è pari a zero. L’inquinamento atmosferico ha un impatto negativo sulla nostra salute e il trasporto su strada contribuisce in modo significativo all’aumento dell’inquinamento atmosferico in Italia. Alcuni dei più recenti ibridi plug-in hanno emissioni di scarico inferiori a 20 g (CO2/km). Ad esempio, la Mercedes-Benz Classe C plug-in ha emissioni allo scarico di appena 13 g (CO2/km).

È interessante notare che la media delle emissioni di scarico è di 19,5 (CO2/km) nella nostra selezione degli ibridi plug-in con maggiore autonomia. Anche se si tratta di un numero significativamente inferiore rispetto a quella di un veicolo con motore a benzina o diesel, è bene ricordare che un’auto elettrica ha emissioni di scarico pari a zero! Quindi, prima migriamo verso le auto elettriche pure, meglio è per tutti noi.

Per compilare la nostra lista di ibridi plug-in con maggiore autonomia elettrica ci siamo concentrati sulle auto elettriche ibride con un’autonomia dichiarata di oltre 80 km. Segnaliamo fin da subito Range Rover Sport Plug-In Hybrid e Range Rover Plug-In Hybrid, che offrono una batteria da 38,2 kWh e un’autonomia elettrica di 112-114 km (WLTP). Per mettere in prospettiva i progressi nello sviluppo dei plug-in, la Nissan Leaf elettrica di prima generazione aveva una batteria EV a bordo da 24 kWh e un’autonomia di 110 km!

Land Rover non è l’unica casa automobilistica a dimostrare i progressi compiuti nella crescita dell’autonomia elettrica degli ibridi plug-in (PHEV). Anche Mercedes-Benz e Volvo offrono una serie di veicoli ibridi con un’impressionante autonomia elettrica senza emissioni.

Per coloro che desiderano acquistare un veicolo ibrido, consigliamo di sceglierne uno con la massima autonomia WLTP per un determinato budget. Naturalmente, è necessario valutare anche molti altri fattori, ma in generale, più grande è l’autonomia elettrica disponibile, maggiori sono i vantaggi della guida elettrica. Individuare gli ibridi plug-in (PHEV) con un’autonomia superiore a 65 km sarà un buon inizio!


Mercedes-Benz S Class Plug-In Hybrid
Mercedes-Benz S Class Plug-In Hybrid [Fonte: Mercedes-Benz]

Guidare un ibrido plug-in:


Ricarica
Raccomandiamo un approccio “a rabbocco” per la ricarica di un ibrido plug-in (PHEV). Ricaricare regolarmente un’auto elettrica riduce i tempi di ricarica e aumenta la possibilità di sfruttare l’autonomia elettrica disponibile. Inoltre, una ricarica regolare contribuisce alla salute e alla manutenzione della batteria. Consigliamo l’uso di una wallbox per la ricarica di un ibrido plug-in (PHEV). Meglio evitare di usare una normale presa domestica. L’utilizzo di una stazione di ricarica, come myenergi zappi, aumenta ulteriormente i vantaggi di possedere un ibrido plug-in!
Modalità elettricaSi consiglia vivamente di utilizzare il più possibile la modalità elettrica quando si guida un ibrido plug-in. Minore è l’utilizzo del motore a combustione interna, maggiore è il risparmio economico e minore l’inquinamento atmosferico!
Solare/batteria di accumulo:Anche se l’infrastruttura di ricarica pubblica per i veicoli elettrici è molto discussa, la maggior parte dei veicoli elettrici viene ricaricata a casa. In effetti, quasi l’80% della ricarica dei veicoli elettrici avviene a casa (di solito durante la notte). Consigliamo di installare un impianto solare e un sistema di accumulo a batteria. L’utilizzo di energia pulita e rinnovabile per la ricarica di un ibrido plug-in (PHEV) riduce ulteriormente i costi di guida di un’auto elettrica e le emissioni sono pari a zero!
Stile di guidaIl modo in cui un veicolo elettrico (EV) viene guidato influisce sull’autonomia elettrica. In generale, si consiglia di adottare uno stile di guida che preveda velocità medie e accelerazioni dolci. Più alta è la velocità di un ibrido plug-in (PHEV) in modalità elettrica, maggiore è il consumo di energia, ovvero minore è l’autonomia elettrica disponibile.

V60 volvo elettrico
Volvo V60 plug-in hybrid [Fonte: Volvo]

Auto ibride con maggiore autonomia


ModelloCapacità della batteria (kWh)Autonomia elettrica (WLTP)Emissioni di scarico (CO2/km)Tipo di carrozzeria
BMW X5 Plug-In Hybrid22.29 kWh77 – 88 km31 – 27g (CO2/km)SUV
Mercedes-Benz C Class Plug-In Hybrid25.4 kWh97 – 109 km17 – 12 g (CO2/km)Station wagon
Mercedes-Benz C Class Plug-In Hybrid 25.4 kWh94 – 104 km18 – 13 g (CO2/km)Berlina
Mercedes-Benz GLE Coupé 350 de Plug-In Hybrid31.2 kWh93 km24 – 19 g (CO2/km)Coupé
Mercedes-Benz S Class Plug-In Hybrid 28.6 kWh103 km19 g (CO2/km)Berlina
Mercedes-Benz GLE 350 de Plug-In Hybrid31.2 kWh93 km20 – 19 g (CO2/km)SUV
Range Rover Sport Plug-In Hybrid38.2 kWh111 – 113 km20 -18 g (CO2/km)SUV
Range Rover Plug-In Hybrid 38.2 kWh113 km19 g (CO2/km)SUV
Volvo V90 Recharge Plug-In Hybrid 18.8 kWh88 km22 – 18 g (CO2/km)Station wagon
Volvo V60 Recharge Plug-In Hybrid 18.8 kWh89 – 84 km22 – 17 g (CO2/km)Station wagon
Volvo S60 Recharge Plug-In Hybrid 18.8 kWh90 – 89 km19 – 17g (CO2/km)Berlina
Volvo S90 Recharge Plug-In Hybrid 18.8 kWh89 – 87 km20 – 17 g (CO2/km)Berlina

Articoli correlati



Prodotti in evidenza



Autore

Martina Giobbio

“Come molti della sua generazione, Martina è attenta alla questione ambientale e alla creazione di un futuro sostenibile. Crede fermamente che la smart mobility sia la scelta migliore per proteggere il pianeta, contribuire a migliorare la qualità dell’aria e abbracciare la tecnologia del futuro con le sue molteplici possibilità. Martina si è laureata in Lettere Moderne e ha una Laurea Magistrale in Editoria, conseguite presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di SEO, digital marketing e social media, dopo aver lavorato in case editrici e uffici stampa.”

Acquista prodotti di mobilità elettrica

Iscriviti alla nostra newsletter

In questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari per migliorare la navigazione e cookies di analisi per elaborare statistiche.

Puoi avere maggiori dettagli visitando la Cookie Policy e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, selezionando Impostazioni Cookies.
Selezionando Accetto esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies.

Privacy Settings saved!
Privacy Settings

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
0